thumbnail

Casa Editrice: Luigi Pellegrini Editore

Autore: Domenico Marcianò
Pag:  144- Anno:  2006- Broussura

Non era facile avventurarsi nel lontano passato delle Isole filippine e non era facile penetrarle con la documentazione storica neppure quando quel lontano passato si fa più prossimo. Dell’universo mondo le Filippine sono state le meno studiate, le meno coltivate negli studi storici. E nient’affatto studiata risulta la trama di rapporti che hanno attraversato o appena sfiorato la storia delle Filippine e dell’Italia. Domenico Marcianò squarcia il velame oscuro. Colma un vuoto storiografico, risarcisce il lungo indecente silenzio eurocentrico sulle relazioni Italo-Filippine, consegna agli storici di professione materiali inediti dai quali necessariamente dovranno procedere. Dunque, non uno studio qualunque, questo del Marcianò, ma uno studio fondamentale, che tale è quando da questo non si può prescindere per avviare ulteriori ricerche. E quando la sua carica di novità assoluta apre , come nel caso di questo denso saggio, nuove finestre storiografiche. E le Filippine riemergono dal buio lineare alla luce prismatica: dall’anno della loro scoperta ad oggi.

pp.33-34 … I rapporti diplomatici tra l’Italia e la Spagna a cui appartenevano le Isole Filippine, fino al 1898, furono regolati dalla Convenzione consolare Italo-Spagnola del 21 luglio 1867. C’è da mettere in rilievo che la struttura diplomatica italiana nelle Filippine al 1896 era composta dal Regio Consolato di Manila, che dipendeva dalla Regia Ambasciata italiana a Madrid. Questo fino al 14 agosto 1898, data dell’occupazione americana della capitale filippina. Da quella data il consolato a Manila dipese dalla Regia ambasciata d’Italia a Washington fino alla dichiarazione di Indipendenza del 4 luglio 1946, Al Regio Consolato di Manila si affiancavano due Agenzie Consolari ubicate a Ilo-Ilo e Cebu City. (…)
L’Italia esportava nelle Ispano-Filippine in prevalenza fiammiferi, pietre focaie, vermouth, vini da tavola, mobili in legno, cappelli, ombrelli, vetri e cristalli prodotti a Venezia. (…)

Advertisements