In questa fotografia del luglio 1990 padre Salvatore Carzedda abbraccia Nong Pilo Prestosa. Il PIME aveva lasciato la missione di Siocon due anni prima e il vecchio amico e leader di quella comunità, Nong Pilo, sperava che il PIME ci ritornasse. Per questo, subito dopo il triste giorno della partenza dei missionari, aveva deciso di non tagliarsi la barba e i capelli: ” E così sarà fino al giorno del rientro del PIME a Siocon”, aveva esclamato. Un segno di affetto non comune. Un desiderio mai appagato anche se rimasto tale, si presume, sino all’uccisione di padre Salvatore, due anni dopo.

Vent’anni fa Nong Pilo avrà considerato questo delitto come aver assassinato la speranza. Ciò nonostante è bello pensare al suo ottimismo mostrato in quegli anni dei lungi capelli (e magari mai tagliati sino alla fine della sua vita) che tutto poi si sarebbe riaggiustato e risolto per il meglio con un nostro ritorno, un ritorno di Salvatore. Una speranza che in molte persone che abbiamo conosciuto rimane o è rimasto latente. Ma al di là di questo desiderio,  impossibile da realizzare, forse in questa fotografia è ritratta più che altro la certezza che ci sono cose che veramente hanno senso indipendentemente dal come sono andate o andranno a finire.

——————————————————

In this photograph taken on July 1990 Father Salvatore Crazedda embraces Nong Prestosa Pilo. The PIME had left the mission in Siocon two years earlier and this old friend and leader of that community, Nong Pilo, hoped that PIMEs would come back. Therefore, immediately after the sad day of departure of PIME missionaries, he had decided not to cut his hair and beard: “And so it will be until the day of the return of PIMEs in Siocon,” he exclaimed. A non-common sign of affection. A desire never satisfied even if it lasted, it is presumed, until the murder of father Salvatore, two years later.

Twenty years ago Nong Pilo probably has considered this crime like a murder of hope. Nonetheless, it’s nice to think about his optimism shown in those years of long hair ( maybe never cut until the end of his life) that everything would be readjusted, and then turned for the better with our return to Siocon and the return of Salvatore as well. A hope that we have seen in many people who remain or remained closed to us. But beyond this desire, impossible to realize, perhaps this picture portrayed more the certainty that there are things that really make sense regardless of how these turned out or will end.

Advertisements