Spacciandosi per cercatori minerari, gli agenti dell’NBI (National Bureau of Investigation) sono andati in un villaggio dell’entroterra dell’ Arakan, Nord Cotabato e hanno arrestato Jimmy Ato il presunto killer di padre Fausto Tentorio. C’e’ stata una breve sparatoria tra gli agenti e alcuni compagni di Jimmy. L’arresto è stato  eseguito in Sitio Iwak-iwak, Barangay Kulaman, Arakan Valley. NBI, deputy director, Virgilio Mendez ha detto che gli investigatori stanno cercando di ottenere una dichiarazione firmata da Ato su come lui e altri hanno pianificato l’uccisione del missionario italiano. Sembra che Ato sia disposto a rivelare i nomi delle personalità coinvolte nell’omicidio. Il complice di Ato sembra sia suo fratello minore Robert, sfuggito all’arresto dopo il breve scontro a fuoco. Con la sua famiglia Jimmy Ato e’ stato portato nell’ ufficio NBI di Cagayan de Oro. Nel primo interrogatorio Ato ha rivelato che il motivo di uccidere Tentorio e’ stato per la sua difesa dell’ambiente e la politica locale. Ha pure confessato che un capo indios ha convocato lui e suo fratello in una riunione dove hanno progettato l’uccisione una settimana prima. Fr. Tentorio è stato assassinato mentre si apprestava a lasciare il convento per kidapawan lo scorso 17 ottobre. Ci sarebbero state anche “tre personalità importanti” in quella riunione, ma Ato ha rifiutato di nominarli.  Ci sarebbe pure qualche partecipazione dei militari, ma il Comando delle Forze Armate di Mindanao, in un messaggio di testo a MindaNews, ha negato il coinvolgimento militare. NBI Mendez ha descritto Ato come un semplice contadino della tribù Tiruray che segue le istruzioni dei capi indios. Sarebbe stato pagato solo P1,500 (30 dollari circa) per uccidere il sacerdote. NBI Mendez ha detto che sapeva del coinvolgimento di Ato dopo che l’ NBI aveva segretamente inviato squadre di spie civili ad ascoltare ciò che la comunità stava dicendo circa l’omicidio del sacerdote. Alcuni come venditori ambulanti, altri come i minatori alla ricerca di oro. L’NBI infine garantirà i mandati di perquisizione per sequestrare le due moto utilizzate dai killer e, soprattutto, l’arma del delitto una pistola con proiettili di 9 millimetri.

Traduzione dall’inglese > (Froilan Gallardo / MindaNews)

Advertisements