133P. Fausto Tentorio è stato assassinato davanti alla sua parrocchia di Arakan, North Cotabato, Mindanao. Dopo aver detto messa verso le 8 del mattino stava salendo sulla sua auto per recarsi a Kidapawan, 60 km dalla missione, per un incontro diocesano, quando un killer con casco da motocicletta si e’ avvicinato e gli sparato diversi colpi alle schiena e due alla testa, poi e’ fuggito assieme a un altro complice che lo aspettava su una motocicletta.

Da oltre 25 anni Fausto lavorava a stretto contatto con gli indigeni del luogo, i Manobos, nella formazione e organizzazione delle loro piccole comunita’ montane. Cercava cosi’ di rispondere alle loro necessita’ e speranze quotidiane, lavoro e scuola, ma ‘rispondere’ voleva anche dire affrontare forze molto potenti interessate piu’ ai beni materiali e interessi personali che a quelli di fratellanza locale e universale. Diversi anni fa era gia’ stato oggetto di minaccia da parte di un gruppo armato appartenente al clan Bagani. In quella occasione fu protetto dagli stessi indigeni Manobos.

Era nato il 7 gennaio 1952 in S.Maria Hoe’, Lecco. Ordinato nel 1977 era partito per le Filippine l’anno seguente. Prima della missione in Arakan aveva lavorato nelle missioni di Ayala, Zamboanga City e poi in Columbio, Sultan Kudarat, in zone abitate da cristiani, musulmani e indigeni. Ultimamente era anche il Coordinatore Diocesano per le Popolazioni Indigene e direttore della locale Scuola Media (High School) Parrocchiale di circa 350 studenti. P. Tentorio è il terzo missionario del Pime ad essere ucciso nell’isola di Mindanao dopo p.Tullio Favali e Salvatore Carzedda.

P. Fausto Tentorio was murdered outside his parish in Arakan, North Cotabato, Mindanao. About 8 o’clock in the morning he was getting into his car to go to Kidapawan, 60 km from the mission, for a diocesan meeting, when a killer with a motorcycle wearing an helmet approached him and fired several shots. For over 32 years fr. Fausto worked closely with the natives of the place, Manobos, training and organizing their small communities. He was answering to their everyday needs and hopes, but ‘answering’ also meant to address the local most powerful forces involved in properties and personal interests instead of local and universal brotherhood. Several years ago fr.Fausto was threatened by an armed group belonging to the clan Bagani. On that occasion he was protected by Manobos friends. He was born January 7, 1952 in Santa Maria Hoe’, Lecco (Italy). Ordained in 1977 he left for the Philippines the following year. Before the mission in Arakan had worked in Columbio, Sultan Kudarat, inhabited by Christians, Muslims and indigenous B’lang. Era il Coordinatore Diocesano per le Popolazioni Indigene. P. Tentorio is the third PIME missionary to be killed on the island of Mindanao after p.Tullio Favali and Salvatore Carzedda.

Advertisements