Padre Ilario Trobbiani (www.pimemilano.org)

Pace e gioia nel Signore che nasce per noi!

Ancora una volta il Natale ci fa rivivere l’amore infinito di Dio che ci salva nel suo Figlio. E ci invita a non perdere la speranza di un mondo di pace e felicita’. Ma anche ci impegna a collaborare con Lui per un vero rinnovamento del nostro mondo.
Qui a Mindanao la situazione sociale e’ sempre critica. Al momento attuale, nella nostra zona, c’e’ meno tensione. Forse anche perche’ le strade sono da piu’ di un anno impraticabili e quindi meno adatte a celeri soprusi. Tuttavia, siamo sempre sotto speciale sorveglianza militare.
A rendere difficile la situazione, sembra che la pioggia continua si sia associata all’inefficienza politica. Dovrebbe essere, questo, il tempo asciutto, e invece da queste parti non c’e’ giorno senza formidabili acquazzoni. E cosi’ le strade sono un insieme di acquitrini fangosi con forti avvallamenti pieni d’acqua e risalite ripide su terreno arato a risaie dai grossi veicoli. E i politici se ne guardano bene dal metterci mano. E cosi’ per andare a Imelda, il comune piu’ vicino per emergenze sanitarie e spese di sopravvivenza, la strada diretta, 26 km, la possono praticare, con continui sobbalzi, solo le moto. Altre due strade, piu’ lunghe attraverso altri due comuni, sono impraticabili. Solo i grossi automezzi vi si avventurano, disposti a lunghe ore di sosta ingolfati nel fango. Naturalmente tutto questo incide fortemente sulla vita della gente. Non solo per i problemi della salute, ma anche per il lievitare inevitabile di tutti i prezzi. Il riso appena raccolto, ancora con la pula, lo pagano poco perche’ e’ una forte spesa il trasporto in queste situazioni stradali. Ma, quando si compra il riso da mangiare, il prezzo e’ proibitivo. In questa situazione il progetto agricolo, che continua positivamente, aiuta molto i piccoli agricoltori. Riuniti in cooperativa essi possono usufruire anche di un magazzino deposito per non essere costretti a svendere il raccolto, e hanno anche un rice mill che puo’ pulire il riso a prezzo ridotto e anche vendere il riso pulito a prezzo normale per i membri della cooperativa. E’ mio sogno, con il tempo, poter fornire anche un essiccatoio meccanico, perche’ nel periodo delle piogge l’aia non  puo’ essere usata, e un camion per la raccolta del riso.
I ragazzi, che sostenete, e le loro famiglie, vi ringraziano di tutto cuore per l’aiuto prezioso per i loro studi e anche per la loro vita. La maggior parte di essi vanno sempre aiutati anche per le medicine e per il cibo. E spesso l’aiuto deve giungere anche alle famiglie, specialmente in casi di malattie. Come sapete, i ragazzi che vivono nelle due case accoglienza sono spesati in tutto. Ma anche quelli che sono nelle loro famiglie o frequentano corsi superiori nei grandi centri, hanno spesso bisogno di cibo, medicine e vestiario, oltre che di spese scolastiche, perche’ le famiglie fanno fatica a sopravvivere.
Mi unisco ai ragazzi, e alle loro famiglie, nel ringraziarvi di tutto cuore per quest’opera veramente preziosa di cooperazione missionaria. E vi auguro ogni vero bene dal Signore che e’ nato per rimanere con noi.

Advertisements