Gianni Sandalo

Cari Amici e confratelli,
qualche tempo fa mi sono ritrovato tra le mani uno scritto che parzialmente vi presento e che dice

Trovatemi degli uomini!
Trovatemi degli uomini buoni
che comprendano che cosa significhi amare Dio e amare i suoi figli.
Trovatemi degli uomini con il fuoco nel cuore e ai piedi le ali:
mandatemeli e io li manderò in giro
a portare amore ai senza-amore
e speranza a coloro che siedono nelle tenebre.

Ho pensato al nostro amico e confratello Giancarlo dopo quanto gli e’ accaduto. Ho pensato a lui cercando di immaginare i giorni della prigionia. Ho comunque e soprattutto pensato a lui come l’uomo con il fuoco nel cuore e ai piedi le ali portando amore ai senza amore.
Non voglio fare del paternalismo e della sturmentalizzazione su quanto accaduto al nostro confratello. Resto comunque ammirato e pieno di stupore per il tremendo impatto/messaggio che la gente ha colto e vissuto.
Cerco quindi di leggere tra le righe e vedere come il Signore sa tracciare righe dritte utilizzando le storte
In particolare ancora una volta si sottolinea l’amicizia e la solidarieta’ nei confronti di Giancarlo. Giancarlo nella sua semplicita’ e’ stato ed e’ il messaggero che trasmette al mondo il fastidio di Dio!
Quel fastido che ci lascia inquieti e che non ci lascia un momento di pace. Quella pace intesa come monotonia, stanchezza di lottare, voglia di sedersi.
Prepotentemente Giancarlo ci richiama alla nostra realta’ di sognatori. Ovvero uomini capaci di sognare il progetto di Dio nella storia. Un progetto fatto di tenerezza e di perdono. Un progetto fatto di fantasia ed attenzione. Un progetto che ci richiama al senso dell’umilta’ nel nosatro lavoro.
Siamo allora invitati a riprendere la nostra strada. La strada che stupisce. La strada che apre a nuovi cammini. La strada che diventa la concreta possibilita’ di realizzare i nostril sogni.
Gsncarlo continua a sognare. Con lui anche noi riappropriamoci dei nostril sogni perche’ sappiamo vivere una vita da risorti. Perche’ sappiamo essere pieni di fuoco, di tenerezza, di creativita’ e di liberta’

Che ciascuno di noi abbia sempre nel cuore i sogni dell’inizio, i sogni di Dio su ciascuno di noi, certi che “con Lui faremo cose grandi” . Quei sogni che sono scritti in ogni pagina del vangelo, in ogni parola e in ogni gesto di Gesu’ ed assieme curvarci con tenerezza, come sapeva fare Gesù, su chi attende speranza e gioia.

Con amicizia buon lavoro a tutti

gbs

Advertisements