Un’altra scossa di terremoto all’alba. Questa volta l’abbiamo sentita. Breve ma abbastanza forte. Anche i cani hanno abbaiato. A proposito di cani una notizia curiosa apparsa su ABS-CBS News e’ che l’esercito usera’ i k9 (ca-nine) per trovare il Giancarlo. Sono cani addestrati nella ricerca di persone smarrite, con il fiuto. Insomma annusano un indumento della persona indicata e poi partono alla sua ricerca. Nessuno per ora ci ha chiesto una canottiera di Giancarlo da sniffare, ma un cane l’abbiamo. Dalmata. Si chiama Spotty e vive da anni in Casa Regionale PIME. Conosce bene Giancarlo (e le sue carezze) e potrebbe benissimo fare da guida ai suoi cugini militari. Tuttavia la curiosa notizia e’ stata aggiuta solo per allungare un articolo che parlava di come avere ‘risultati positivi’ nelle aree geografiche setacciate dalle forze governative. Oddio investigare con cani e’ un modo geniale, ma in questa nostra zona di Mindanao, dove i piu’ viaggiano con i piedi per terra, chi ha piu’ fiuto ci paiono gli agenti della Polizia locale. Tatticamemnte conoscono meglio la zona, e’ gente nata li’, che abita li’ e che li’ ha molti amici e famigliari. E’ da loro che ci attendiamo qualche buona scossa di terremoto che rimetta in moto le ricerche con rinnovato impegno.

La rappresentante della Farnesina, Margherita Boniver arriva oggi pomeriggio assieme all’ambasciatore Rubens Fedele. Parleranno con gli alti ranghi dei militari che dirigono le operazioni nel Mindanao Occidentale. Manderemo Spotty in avanscoperta per avere maggiori ragguagli…..

spotty221.jpg…sono le 18 e 54. Nella nostra zona manca la corrente, il generatore a diesel ronza come un motore a due tempi e Spotty e’ tornato. Sembra aver trovato qualcosa, ma se lo tiene ancora tra i denti.  Tentiamo con un cioccolatino….

Advertisements