3 comments on “Intervista a Pinuccia sorella di padre Giancarlo

  1. Come tutti coloro che hanno conosciuto Giancarlo, in particolare i famigliari, con tutto il cuore, pieno di paura, di angoscia e di speranza, chiedo al governo di ascoltare l’appello di Pinuccia, sorella di Padre Giancarlo. Che il governo non sprechi il suo tempo in polemiche, che lasci lavorare la Farnesina. Si poteva fare di più, non si poteva? E’ stato fatto molto, è stato fatto poco? Ormai non ha importanza; il tempo è passato, continua a passare e logora. Insieme, il governo faccia ora tutto il possibile, con il dialogo, non con la violenza, perché Padre Giancarlo ritorni alla sua missione. Giancarlo ama più i fatti che le parole: che sia così! Che il silenzio non sia dimenticanza, ma segno di lavoro costante e pacifico, senza tregua per la sua liberazione. Grazie

  2. Avevo ascoltato le parole accorate e piene di forza e dignità di Pinuccia già al tg1. Ed avevo guardato i suoi occhi pieni di angoscia ma anche di fiducia e speranza.
    Le polemiche e le strumentalizzazioni della storia di padre Carlo dovrebbero finire, soprattutto da chi le usa per attaccare gli avversari politici. Non si gioca alla politica sulla pelle di un uomo buono e generoso come Padre Carlo.
    La Farnesina e tutti coloro che possono stanno lavorando ma la situazione è molto complessa e confusa, servono attenzione e tranquillità, appunto.
    L’unico fine è riportarlo alla sua vita sano e salvo.
    Potesse arrivarle manderei un abbraccio forte a Pinuccia. Ed un saluto speciale a Padre Benedetto, altra persona speciale.
    Meri

  3. Le parole di Pinuccia Bossi mi fanno venire in mente alcuni personaggi dei Promessi Sposi.
    A quei personaggi che si affidano unicamente a Dio convinti che gli uomini,senza di lui,commettono spesso stupidaggini.Che differenza di quadro tra quello che ha descritto Pinuccia e quello che abbiamo visto e sentito ieri in Italia un gruppo di persone che si sono messe in testa di difendere i cristiani
    dai musulmani.
    Ma secondo voi quelle persone che hanno parlato dal palco sanno che cos’è una esperienza di fede?Hanno vissuto una simile esperienza?Non sembra.
    Musulmani,Cristiani,Ebrei credono in un unico Dio non hanno bisogno di difendersi l’uno dall’altro;i fanatici fanno discorsi di questo genere ma Giancarlo ha un’altra filosofia ben lontana dalla violenza ha succhiato altro latte,e Pinuccia ce lo fa capire con le sue parole:la fede,chi ce l’ha ,la nutre,la preserva e e la communica con i fatti e col silenzio certo non col megafono.Pinuccia grazie per questa lezione!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s