La rivoluzione EDSA 2001, chiamata anche dai media locali come EDSA II o Seconda Rivoluzione Popolare, è il nome dato ai quattro giorni di rivoluzione pacifica che ha rovesciato il presidente delle Filippine Joseph Estrada tra il 17 e 20 Gennaio 2001. I sostenitori descrivono EDSA II come “popolare”, ma gli oppositori la considerano una cospirazione tra le elites politiche e commerciali, militari e alte autorità della Chiesa Cattolica. Al Presidente Estrada si è sostituito il suo vice-presidente signora Gloria Macapagal-Arroyo, che il 20 gennaio 2001 ha prestato giuramento di fronte al presidente della Corte,  Hilario Davide, diverse ore prima che Estrada lasciasse il palazzo presidenziale di Malacanang.

Nella foto il presidente Gloria Macapagal Arroyo, seconda a sinistra a fianco di Cory Aquino, riceve un piccolo regalo dal Cardinale Jaime Sin Arcivescovo di Manila prima di una Messa nella Cattedrale per celebrare il 25° anno della sua installazione come il maggior rappresentante dei cattolici nelle Filippine.

Advertisements