Post assemblea: appunti

rootsNel corso degli anni il clima nelle Filippine è cambiato. Nuove sfide hanno sostituito le vecchie e … siamo anche avanti in etá. Forse si dovrebbe usare la “saggezza” acquisita nel tempo per rendere meno difficoltoso il cammino futuro. Questa ‘memoria dell’adattamento’, se condivisa, ci potrebbe far maturare meglio. Gli avvenimenti accaduti hanno lasciato segni profondi nella nostra comunità-PIME, condividerli con coraggio e passione potrebbero far ritornare l’interesse ‘filippino’ ai giovani e futuri membri del PIME.

Ci sono poi le solite difficoltá di come equilibrare le possibilitá economiche con la reale testimonianza evangelica. Spesso i soldi condizionano il nostro lavoro. Una intelligente libertá interiore ed esteriore dall’economia e dalle finanze potrebbe migliorare i nostri rapporti con la gente che cerchiamo di aiutare. Per contro si nota però un crescente “localismo” delle autoritá civili ma anche nella stessa chiesa. La presenza come cittadini e ‘religiosi’ di paesi e culture diverse genera sempre discrepanze nelle relazioni: si accettano facilmente gli aiuti economici stranieri però si fa molta fatica ad accogliere lo straniero residente come persona, parte della stessa comunità civile o religiosa. In questo senso la struttura tradizionale della missione e quella ‘gerarchica’ della chiesa (che hanno bisogno di molti input materiali e finanziari per funzionare) non sempre facilitano la nostra permanenza. Forse c’è bisogno di sentirsi più “amici” e ordinari “compagni di viaggio” che stra-ordinari “preti”, stranieri e non.

Dialogo responsabile di vita molto ‘liquido’ e attento alle diversità o dialogo di fede convinto e saldamente legato a posizioni gerarchiche?. Con questo dilemma, che ogni assemblea ripropone e il tempo poi stempera, ognuno è ritornato ai propri impegni con l’impegno, da una parte, di approfondire sempre più i molti aspetti della cultura che lo circonda, e dall’altra, di condividere e svelare piú serenamente la propria esperienza di fede in vista della prossima assemblea 2010.

About these ads

2 responses to “Post assemblea: appunti

  1. Letto articolo e mi domando circa il senso dello stesso. Faccio fatica a capire o quanto meno mi sto ponendo la domanda su che cosa l’autore vuol dire.
    Forse allora ‘saggezza’ vuol dire farsi capire per capire

    • Per molti la saggezza e’ avere idee chiare e distinte, per altri invece (l’autore) questa giace alla radice della propria vita che, per scelte razionali e non, si e’ adattata, corpo e anima, al succedersi degli eventi. Il condividere la storia di questo ‘adattamento’ potrebbe fa capire ad altri chi siamo. Cosa non facile, pero’, perche’ di questa ne siamo gelosi custodi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s